A proposito di esami di maturità

 

esami maturità

Tempo di esami! Attraverso prove scritte e colloqui, si è sottoposti a un grande stress.

E’ il momento del verdetto, verrebbe da dire. Chi ha studiato sarà gratificato dai risultati.

Purtroppo, spesso questo tipo di considerazione sembra essere fuori luogo, e non da qualche anno, ma da che io mi ricordi. La macchina degli esami viene attivata dal momento che vengono rese pubbliche le date. Bisogna prepararsi! Studiando intensamente, si penserebbe ingenuamente. Purtroppo in molti casi non è così, e non solo da qualche anno. Prepararsi agli esami vuol dire molto spesso trovare qualcuno che ti svolga gli elaborati, qualche altro che te li faccia arrivare in classe, attrezzarsi con i cellulari per ottenere ciò che in quel momento serve. E’ una gran fatica.

E chi non ha nessuno a cui rivolgersi o che pensa di sottoporsi alle prove con quello che ha nella propria testa, servendosi di ciò che è riuscito ad apprendere, diciamocelo chiaro,  è un illuso.

Alla fine, assume valore soltanto ciò che riesci a “consegnare”, indipendentemente se è frutto del lavoro tuo o di altri. Chi si affida solo alle proprie forze, molto spesso è penalizzato.

Eppure gli esami di maturità dovrebbero misurare le conoscenze acquisite,  nel rispetto di parametri precisi e  di precisi regolamenti. Non sono prove di bravura nella copiatura o di astuzia nell’utilizzare strade più brevi per raggiungere un obiettivo. Non condivido la semplicistica giustificazione che “si è sempre fatto così”! Non l’accetto. I maturandi dovrebbero vivere i giorni degli esami come una prova di impegno, di responsabilità, di motivazione a fare sempre meglio e ad investire in modo migliore ed efficace i loro potenziali. Non devono dimostrare di essere più furbi nell’aggirare gli ostacoli e cercare di superarli ricorrendo a metodi e strategie scorrette. Sono i cittadini di domani. A loro consegneremo tutto il nostro mondo. Devono dare dimostrazione di essere in grado di poterlo fare, e quando ci riescono dovranno essere premiati. Il loro merito deve essere riconosciuto ufficialmente.

Se così non è, qualcuno mi spieghi di che maturità stiamo parlando.

 

Foto: http://www.studenti.it

Annunci