Povertà e nuove povertà

povertà immagine

Cosa è cambiato nelle nuove povertà rispetto alla povertà del passato?

Sicuramente la condizione del povero di ieri era al singolare. Era determinata da carenza di mezzi di sostentamento, era visibile e identificabile. Oggi esistono diverse povertà che trovano la loro origine non solo nella insufficienza di reddito o di lavoro ma anche nella solitudine e nell’isolamento sociale.

Le nuove povertà spesso sono frutto della distrazione umana e della noia. Anche se i mezzi di comunicazione sono più diffusi, paradossalmente è più facile che un soggetto, fragile e isolato, si lasci irretire o emarginare.

E’ cambiata la veste della povertà. Oggi chiunque è esposto a scivolare in nuove forme di povertà: dalla persona separata al cassaintegrato, dal dipendente patologico al giovane disoccupato.

E poi le nuove povertà sono più imprevedibili: non conoscono età, livello di istruzione o classe sociale.

E’ evidente che si tratta di un fenomeno sociale nuovo che andrebbe affrontato con nuovi strumenti, appositamente studiati.

http://www.lavorosociale.com/archivio/n/articolo/il-nuovo-volto-della-poverta

(Immagine da: http://www.sportellodeidiritti.org)

Annunci