Siete stressati?

stress-lavoro-correlato

Se vi sentite stressati, oberati dal vostro lavoro e se siete stanchi degli effetti della crisi economica che ogni giorno vi soffoca e vi tartassa, se è questo quello che provate, vi comprendo. Queste sensazioni sono molto diffuse ed io ho provato a rifletterci un po’ più del solito. Voglio lanciare una proposta.

Immaginiamo che per un periodo all’anno (un mese, tre mesi o per mesi alterni) possiamo cedere il nostro lavoro, tutte le nostre incombenze lavorative, ad un’altra persona disoccupata o inoccupata, in possesso di adeguati titoli e competenze, la quale possa sperimentare il significato e il peso del nostro lavoro e forse esprimersi con quella carica di entusiasmo che a noi, nel tempo, è venuta meno. In tal modo si potrebbero raggiungere due obiettivi: noi periodicamente avremmo la possibilità di ‘ricaricare le pile’, in vista di riprendere il nostro lavoro con un nuovo spirito, rigenerati e forse più attivi, mentre altri avrebbero l’opportunità di misurarsi col mondo del lavoro, facendosi carico dei compiti da noi espletati e beneficiando di tutti i diritti ad esso collegati. Si potrebbero ipotizzare anche delle alternanze mensili o trimestrali tra gli stessi lavoratori occupati nei diversi settori, sia del pubblico che del privato.

Non mi interessa la condivisibilità o meno della proposta in sé, ciò che mi interessa è sapere che qualche soluzione deve esistere affinché tutti possano essere messi in condizione di apprezzare i benefici di un mondo che se da una parte arreca fatica e stress, dall’altra offre la possibilità di godere di diritti e dignità.

Immagine: www.benessere4u.it

Annunci