Lavoro. Ripartiamo da qui!

 

 

+++ FLASH +++ ISTAT, DISOCCUPAZIONE OTTOBRE 11,1% +++ FLASH +++

 

Oggi la ricorrenza del primo maggio ci ha dato la grande opportunità di affrontare, a viso scoperto, i gravi problemi legati al mondo del lavoro. L’Istat, martedì scorso, ha annunciato una crescita del tasso di disoccupazione per gli under 25 al 38,4 %. Sicuramente un dato allarmante che mostra il suo peso reale nel critico momento che il nostro Paese sta attraversando.

“Il lavoro è il cuore di tutto – ha affermato il Presidente Letta dopo l’incontro con la Merkel – Se riusciamo a dare segnali positivi sul lavoro, ce la faremo”. Anche la Presidente della Camera ha voluto dire la sua. “Il lavoro è la madre di tutte le emergenze – ha asserito la Boldrini nel suo intervento a Portella della Ginestra – L’emergenza lavoro fa sì che la vittima diventi carnefice, come purtroppo è successo nei giorni scorsi davanti a Palazzo Chigi”. Pietro Grasso, da parte sua, ha auspicato che il governo, che ha già ricevuto la fiducia anche dal Senato, affronti il tema del lavoro “con rapidità e dando risposte concrete ed efficaci”. E dell’emergenza lavoro ha parlato anche Papa Francesco che, in occasione della celebrazione della festa di San Giuseppe lavoratore, ha esortato ad assicurarne la priorità. “Quando una società – ha affermato – è organizzata in modo che non tutti hanno la possibilità di lavorare, quella società non è giusta”. Ha così incoraggiato “i responsabili della cosa pubblica di fare uno sforzo per dare nuovo slancio all’occupazione”.

E’ evidente che se vogliamo continuare a credere nella dignità della persona e se aspiriamo ad una società più giusta, non possiamo permetterci di prendere altro tempo. Occorre ripartire dal lavoro ed occorre farlo subito.

Immagine: www.iserniaoggi.net

Annunci